Ricordando Michelangelo…

Sono passati esattamente 450 anni dalla morte di uno dei pilastri assoluti della storia dell’arte: Michelangelo Buonarroti ci lasciava il 18 Febbraio 1564, ma solo fisicamente, perché la sua arte, che ha attraversato Rinascimento, Manierismo fino a precorrere certe istanze dell’architettura barocca, ha reso il suo nome immortale. Per ricordarlo ho deciso di non postare…

La luce è Dio! (PARTE 3)

Dal 1803 nacque intorno a Turner una dicotomia di gusti e reazioni circa le sue opere. Da una parte una cerchia in espansione di persone che dimostravano di gradire sempre di più il suo operato, dall’altra i giornali dell’epoca, il mondo accademico e conservatore, che non riesce a stare al passo con le follie cromatiche…

Madonna del Coniglio: Sacra Conversazione o Matrimonio Mistico?

Come sempre, quando leggo qualche post anglofono che cattura la mia attenzione, ne riporto il senso in italiano (insieme al link in lingua originale). In questo caso si tratta di un articolo di Frank De Stefano, storico dell’arte che nel suo blog tratta in modo fantasioso l’iconografia di uno dei tanti capolavori di Tiziano, conosciuto…

Van Gogh riflette sul Veronese

“[…]Il colore in sé non vuol dir nulla, non se ne può fare a meno, lo si deve impiegare; quel che è bello, realmente bello, è anche giusto: quando Veronese dipinse il ritratto del suo bel mondo nelle Nozze di Cana spese tutta la ricchezza della sua tavolozza in viola scuri, in meravigliosi toni dorati….

The World of Manga

Buon anno a tutti!!! (anche se in ritardo!). Dopo la lunga pausa dovuta in parte al viaggio natalizio e in parte ad un trasloco che al momento mi sta privando della linea internet, finalmente riprendo possesso del mio blog… Sono stata in Olanda, ho visitato più musei e mostre possibili, ho così tanti spunti che…

Natale al Museo!

Tanti auguri di Buone Feste a voi e alle persone che amate dai magnifici Musei di Amsterdam!!! La vostra Musa Inquietante ha passato il Natale perfetto, immersa nell’ARTE!!!!!!!

La luce è Dio! (PARTE 2)

Non conosciamo molto della formazione artistica di Turner nella Royal Academy; sappiamo che vi entrò nel 1789. La Royal Academy era stata fondata nel 1768, sotto l’alto patronato del re Giorgio III, e diretta fino al 1792 da Joshua Reynolds. Il paesaggio non era tenuto in grande conto, a meno che non fosse storico. In…

Arte Indiana: introduzione

Dato l’entusiasmo che mi accompagnò nello studio dell’arte indiana durante il periodo universitario, ho pensato di inaugurare una rubrica sull’argomento. Come in molte culture, l’arte antica, giunta fino a noi, è costituita principalmente da opere finalizzate al culto. Tre sono le religioni storiche del subcontinente: Buddhismo, Jainismo e Induismo (a cui solo successivamente si aggiunse…

“La luce è Dio!” (PARTE 1)

Questa sembra essere stata l’ultima frase pronunciata da Joseph Mallord William Turner prima di spirare. Una semplice affermazione che racchiude in sé l’intera vita artistica del maestro inglese, la sua evoluzione, i suoi dissidi, le sue conquiste. Tra i tanti soggetti immortalati da Turner, il mare occupa sicuramente un posto di primaria importanza, soprattutto in…

“L’artista non ha altra risorsa che il proprio io spirituale” (PARTE 2)

Parte 1: https://musainquietante.wordpress.com/2013/10/16/lartista-non-ha-altra-risorsa-che-il-proprio-io-spirituale-parte-1/ Grazie al cambiamento avvenuto nella sua vita con il matrimonio, e ai nuovi amici, come Carus e Dahl, la pittura di Friedrich rivela una nuova libertà. La tavolozza diviene più vivace e sembra svilupparsi una simbologia del colore. A partire dal 1820 la pennellata si fa più sciolta, forse per l’influsso di…

Work oR Art..

Ieri sera, mentre gustavo della sana frutta di stagione, ero impegnata nella nobile arte dello zapping. Su Sky Arte stavano trasmettendo la prima puntata di un nuovo talent show chiamato Work of Art. Questa la presentazione sulla pagina Facebook del canale televisivo: “14 aspiranti artisti con un unico obbiettivo, una personale al Brooklyn Museum (e…

Pillole Iconografiche: La Strega

Rimanendo nell’ambito del XVII secolo, ecco un grandissimo artista italiano che per molto tempo è stato sottovalutato: Salvator Rosa. Qui l’autore rappresenta una strega, la cui origine etimologica è da ricercarsi nella parola “striga”, un essere leggendario, metà donna metà uccello, che si cibava di viscere umane. L’anziana donna è intenta a compiere un rito…