Work oR Art..

Ieri sera, mentre gustavo della sana frutta di stagione, ero impegnata nella nobile arte dello zapping. Su Sky Arte stavano trasmettendo la prima puntata di un nuovo talent show chiamato Work of Art. Questa la presentazione sulla pagina Facebook del canale televisivo: “14 aspiranti artisti con un unico obiettivo, una personale al Brooklyn Museum (e…

Pillole Iconografiche: La Strega

Rimanendo nell’ambito del XVII secolo, ecco un grandissimo artista italiano che per molto tempo è stato sottovalutato: Salvator Rosa. Qui l’autore rappresenta una strega, la cui origine etimologica è da ricercarsi nella parola “striga”, un essere leggendario, metà donna metà uccello, che si cibava di viscere umane. L’anziana donna è intenta a compiere un rito…

Pillole iconografiche: La Danza della Vita Umana

Nicolas Poussin dipinse questa interessantissima opera tra il 1638 e il 1640. Tema centrale è quello del Tempo. Notiamo immediatamente, in alto tra le nubi, la rappresentazione che abbiamo trattato nella pillola iconologica precedente (https://musainquietante.wordpress.com/2013/10/21/laurora/), e che ora dovremmo aver imparato a riconoscere!! 😉 Al centro della composizione, quattro giovani danzando in cerchio esprimono la…

Votate l’opera d’Arte che volete sia restaurata!!

Votate l’opera d’Arte che volete sia restaurata!! Il Mibac lancia la consultazione online L’Arte Aiuta l’Arte. Gli utenti potranno scegliere di restaurare l’opera d’arte preferita, collegandosi al link e selezionandola tra una rosa di otto conservate a Firenze, Napoli, Roma e Venezia. Il prossimo 15 novembre verrà pubblicata sul sito una graduatoria delle opere più…

Pillole Iconografiche – L’Aurora

Inauguro la rubrica Pillole Iconografiche con quest’opera di Guido Reni. Dipinto nel 1612-14, l’affresco rappresenta la personificazione dell’Aurora, sull’estrema destra dell’opera, che precede il carro del Sole, secondo un’iconografia tratta dall’Iliade. La quadriga è guidata da Helios e i cavalli hanno il manto di colore diverso, a simboleggiare i differenti gradi di luce prima del…

I Tre Filosofi e la coinvolgente interpretazione di Gentili

Alcuni anni fa comprai un Art Dossier su Giorgione, scritto da Augusto Gentili. Sfogliandolo, rimasi affascinata dalla lettura non convenzionale che questo studioso dava di alcune opere, quindi ho deciso di condividere le sue idee sul blog. Senza dubbio il pittore veneto è tra i più misteriosi ed ermetici della storia dell’arte, e dunque si…

Il Premio Nazionale delle Arti e la sempiterna diatriba sul Contemporaneo

Dal 1 al 10 Ottobre, a Bari, è in corso la X Edizione del Premio Nazionale delle Arti. La rassegna, promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, settore AFAM, Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, è organizzata quest’anno dall’Accademia di Belle Arti di Bari, con la collaborazione del Comune di Bari e con il…

Courbet, Le Gray e “il dramma dell’immensità”

Quest’opera, l’Onda di Gustave Courbet, fu al centro dell’attenzione al Salon di Parigi del 1870. In una concentrazione assoluta sul motivo, inquadrato da un primo piano ravvicinatissimo che non dà respiro allo spettatore, una tromba marina sulla costa è connotata da una densità materica impressionante, dovuta ad un uso massiccio della spatola per applicare il…