pillole di… SALENTO!

Salento: Lu Sule,Lu Mare Lu Ientu… ci sta, soprattutto d’estate! Ma se decidete di passare le vostre vacanze nel “Tacco d’Italia”, sfruttatele al meglio per visitare anche il fantastico e troppo poco conosciuto patrimonio storico artistico di quelle terre… Oggi ad esempio vorrei citare una meraviglia che io stessa ho scoperto solo poco tempo fa: La Cripta Bizantina delle sante Cristina (a cui è dedicato l’ambiente maggiore e più antico) e Marina a Carpignano, risalente addirittura al X – XI secolo e resa speciale da affreschi di pregevole fattura, alcuni addirittura firmati (evento piuttosto raro nell’ambito dell’arte bizantina).

Immagine

Scavata nel tufo, la cripta presenta una pianta caratterizzata da due navate e due absidi precedute da un nartece, con una tomba ad arcosolio sulla parete settentrionale. Molti pregevoli prove pittoriche si sono conservate su quelle pareti, affreschi da leggere cronologicamente in senso antiorario, a partire da quella orientale (che conserva le figure più belle e antiche di tutta la cripta, firmate da Teofilatto e datate: anno del mondo 6467, quindi 959 d.C.).

Immagine

Immagine

Sarebbe inutile soffermarmi nella descrizione della cripta, dettagliatamente resa nel sito ad essa dedicato.

Vorrei però sottolineare quanto leda essere lontani dai circuiti turistici principali, concentrati principalmente sulle coste e intorno ai grandi poli come Lecce, Otranto, Gallipoli e Leuca. Pur possedendo essi stessi magnifici esempi di arte, bisognerebbe informare il turista anche dell’immenso patrimonio presente nell’entroterra. Ad esempio per questa cripta sono sempre a disposizione delle guide appassionate che vi accompagneranno durante la visita, illustrandovi nel dettaglio ogni singolo particolare. Il problema è che i visitatori scarseggiano, e così anche i fondi pubblici per salvaguardare questo bene storico – artistico.

Quest’anno godetevi anche un Salento “alternativo”, alla scoperta di tutti quei paesini semi sconosciuti e delle perle che vi si nascondono. Non ve ne pentirete!!

http://www.criptabizantina.com/index.htm

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte Medievale, Arte Sacra, Salento e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a pillole di… SALENTO!

  1. elena ha detto:

    Grazie per l’articolo, qualche volta penso che in una cittadina italiana ci sia più arte che in tutta la Germania.

    • musa inquietante ha detto:

      in Germania immagino ci sia molta più cura però per il patrimonio storico artistico, anche perché è difficile averne meno che in Italia……

      • elena ha detto:

        Ne hanno una grandissima cura quando non si distruggono tutto con guerre e bombardamenti. E poi è facile conservare quel poco che è rimasto, mentre da noi c’è arte un po’ dappertutto, mentre non c’è dappertutto la capacità di capirne il valore ( potenzialmente anche economico) Le 50 mostre presenti in questi mesi a Venezia, però mi hanno fatto intravedere uno spiraglio di luce, sarà che la speranza è l’ultima a morire…

      • musa inquietante ha detto:

        lo spero, perché le vicende di Pompei mi hanno cadere le braccia….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...